! Bisogno di aiuto? Scrivi pure, la registrazione è facoltativa.

#65di Billy - 13 Mar 2012 16:43:12

Billy
Passante
Registrato: 12 Mar 2012
Messaggi: 2

Re: Aprire una attività: la guida.

glm2006ITALY ha scritto:
billy ha scritto:

2) posso eseguire un lavoro non continuativo ma esclusivo (cioè fatturando ad uno solo studio tecnico)?

Qui avrei qualche dubbio... non può esistere un lavoratore "autonomo" che lavora sempre e solo per un committente magari con eimissione di unica fattura ogni 30 giorni!

Si passerebbe per un assunzione "offuscata".... senza considerare i vari rischi tipo quello di lasciarti "a casa" senza motivazioni ne avvisi....

Ringrazio per le risposte.
Partendo dal presupposto che essendo ancora studente la situazione "schifosa" mi è comoda e visti i costi di assunzione che uno studio deve sostenere è anche l'unica. Escludendo quindi il rischio di essere lasciato a casa senza motivazione ne avvisi che intendo correre, quello che maggiormente mi interessa è proprio sapere se un lavoratore "autonomo" può lavorare sempre e solo per un committente. qualche esempio concreto: Se viene un controllo e mi trovano in ufficio che succede? sono a posto da un punto di vista legale? dovrei accordarmi con il titolare dello studio per fatturare ai suoi cliente le mie prestazioni? devo avere una sede legale mia? posso mettere casa dei miei genitori come sede?

Grazie ancora.

Non in linea

#66di glm2006ITALY - 13 Mar 2012 17:10:57

glm2006ITALY
Guru Osconiano - moderatore globale
Da Vercellese
Registrato: 22 Aug 2009
Messaggi: 1'616
Sito web

Re: Aprire una attività: la guida.

La sede la puoi mettere tranquillamente presso la tua residenza.

Per evitare qualsiasi possibile problema tenterei comunque di fare anche qualche lavoretto "extra" fatturandolo anche ad altre aziende...

Non in linea

#67di mari8 - 13 Mar 2012 20:43:37

mari8
Ospite

Re: Aprire una attività: la guida.

glm2006ITALY ha scritto:

Qui avrei qualche dubbio... non può esistere un lavoratore "autonomo" che lavora sempre e solo per un committente magari con eimissione di unica fattura ogni 30 giorni!

sfortunatamente è comunissimo. alcuni studi addirittura fanno firmare contratti di esclusiva (contro ogni concetto di impresa). se la legge fosse interpretata come dovuto non c'è dubbio che sarebbe (ed è) inaccettabile.

Si passerebbe per un assunzione "offuscata".... senza considerare i vari rischi tipo quello di lasciarti "a casa" senza motivazioni ne avvisi....

esattamente, questo è il punto e la ragione per la quale molte aziende ti "obbligano" a farlo: nessuna tutela per te, nessun rischio per loro, costi minori, possibilità di far come meglio credono. vista la diffusione della cosa, come dicevo, mi piacerebbe davvero che partisse un qualche processo per sfruttamento in situazioni del genere (sempre più diffuse).

un lavoratore "autonomo" può lavorare sempre e solo per un committente.

non mi risulta vi sia un numero obbligatorio di committenti. ho saputo di persone che si sono trovate in questa situazione anche per dieci anni. il tuo commercialista potrà confermare. ci sono anche persone che preferiscono questa situazione per poi ampliare il proprio parco clienti (pochi, a dire il vero).

qualche esempio concreto: Se viene un controllo e mi trovano in ufficio che succede? sono a posto da un punto di vista legale?

stai svolgendo il lavoro (servizio o consulenza che sia) per il quale sei pagato. nulla di strano. solo un controllo metodico metterebbe nei (auspicabili) problemi lo studio.

dovrei accordarmi con il titolare dello studio per fatturare ai suoi cliente le mie prestazioni?

lo studio non te lo permetterebbe mai, sia per questione di immagine sia per non perdere i clienti. tra l'altro ha poco senso...

devo avere una sede legale mia?

certo, sei una impresa

posso mettere casa dei miei genitori come sede?

puoi mettere la tua residenza sì.

#68di Ospite1 - 22 Mar 2012 11:35:36

Ospite1
Ospite

Re: Aprire una attività: la guida.

Ciao a tutti,

avrei una domanda, posso usare un dominio del tipo nomeprofessione.com/.it, solo nome, niente cognome del tipo nomewebdesign.com/.it, anche per altre professioni del tipo nomepasticcere.com.it, per un sito personale (niente p.iva), so (da ciò che ho letto sul forum) che per un sito personale si può usare il nomrecognome.com/.it, ma gli esempi precedenti violano qualche legge?

hosting è all'estero, ma non c'entra niente, vero?

grazie

#69di glm2006ITALY - 22 Mar 2012 11:51:13

glm2006ITALY
Guru Osconiano - moderatore globale
Da Vercellese
Registrato: 22 Aug 2009
Messaggi: 1'616
Sito web

Re: Aprire una attività: la guida.

Se  è un tuo sito personale, che so magari ti diletti di dipingere qualche quadro oppure sei un fotografo dilettante, e non si tratta di una attività  a fini di lucro puoi benissimo registrare  il tuo sito wink

Non in linea

#70di Jack - 26 Mar 2012 08:49:54

Jack
Deus ex machina
Registrato: 22 Jul 2007
Messaggi: 1'894
Sito web

Re: Aprire una attività: la guida.

Confermo quello che dice Gianluca. Puoi anche pubblicare il tuo curriculum e via dicendo. L'importante ovviamente è che non sia un sito per l'acquisizione diretta di clienti.

J


Oscon: il facsimile di contratto e prestazione occasionale! smile

Non in linea

#71di Erik - 13 May 2012 19:51:43

Erik
Ospite

Re: Aprire una attività: la guida.

Buongiorno,
Sono programatore, (dipendente indeterminato), purtroppo in cassa integrazione. Potrei aprire una p.iva (codice ateco: 62.02) senza avisare il mio datore di lavoro?
Saluti,
Erik

#72di mari8 - 14 May 2012 07:10:46

mari8
Ospite

Re: Aprire una attività: la guida.

Da ciò che mi risulta con partita IVA non si può avere nè cassa integrazione nè mobilità. Perciò la risposta è no, non si può. Ma vedi anche questa circolare.

#73di Erik - 14 May 2012 10:28:46

Erik
Ospite

Re: Aprire una attività: la guida.

mari8 ha scritto:

Da ciò che mi risulta con partita IVA non si può avere nè cassa integrazione nè mobilità. Perciò la risposta è no, non si può. Ma vedi anche questa circolare.

Grazie

#74di Zelindo - 1 Jul 2012 19:21:17

Zelindo
Ospite

Re: Aprire una attività: la guida.

glm2006ITALY ha scritto:

La sede la puoi mettere tranquillamente presso la tua residenza.


Salve,
avrei intenzione di avviare uno studio di "Richiesta certificati e disbrigo pratiche" Cod. ATECO 82.99.40.
E' possibile avere come sede la propria abitazione (nel mio caso domicilio e non residenza)?
Posso farlo come libero professionista o devo farlo come ditta individuale?

Vi posso chiedere di elencare tutti i passi da fare per avviare l'attività? O meglio, vedete se è corretto quello che scrivo:

1. Apertura partita IVA con Cod. ATECO 82.99.40
2. Iscrizione Camera di Commercio
3. SCIA da presentare al SUAP.

Grazie

Zelindo

#75di Jack - 7 Jul 2012 12:41:11

Jack
Deus ex machina
Registrato: 22 Jul 2007
Messaggi: 1'894
Sito web

Re: Aprire una attività: la guida.

Zelindo ha scritto:

E' possibile avere come sede la propria abitazione (nel mio caso domicilio e non residenza)?

Posso farlo come libero professionista o devo farlo come ditta individuale?

in entrambi i casi a quanto mi risulta.

Direi che i passi indicati sono giusti. Fai comunque un salto dal commercialista perchè ultimamente le modifiche sono spaventosamente all'ordine del giorno.

J


Oscon: il facsimile di contratto e prestazione occasionale! smile

Non in linea

#76di Simone1 - 20 Aug 2012 10:19:07

Simone1
Ospite

Re: Aprire una attività: la guida.

Vorrei sapere dato che l'inail mi ha mandato il buono da pagare , l'inps quanto tempo impiega a rispondere, io mi sono iscritto a fine maggio 2012

#77di glm2006ITALY - 20 Aug 2012 10:22:18

glm2006ITALY
Guru Osconiano - moderatore globale
Da Vercellese
Registrato: 22 Aug 2009
Messaggi: 1'616
Sito web

Re: Aprire una attività: la guida.

Lavoratore autonomo?
Semplice NON ti mandano nulla!

Non in linea

#78di imesh - 30 Dec 2012 10:18:34

imesh
Passante
Registrato: 10 Sep 2012
Messaggi: 15

Re: Aprire una attività: la guida.

Ho letto ciò che ha scritto Jack e mi sembra di aver capito molto più di prima XD Però volevo una delucidazione sulla mia situazione. Ho intenzione di aprire un sito web che offre servizi di manutenzione, SEO, ecc con abbonamento mensile o annuale a scelta del cliente. La mia idea era di aprire la partita IVA come libero professionista dato che per i primi tempi sicuramente i ricavi saranno bassi, posso farlo o devo registrarmi come ditta individuale?
Altra cosa, ho lettoche la partita iva va registrata con una categoria, che significa? O.o
ultima cosa, aprendo personalmente la partita iva e quindi risparmiando sul commercialista, quali altri costi "fissi" devo sostenere? Devo iscrivermi alla camera di commercio? ps rientro nei superminimi

Non in linea

#79di glm2006ITALY - 30 Dec 2012 11:18:42

glm2006ITALY
Guru Osconiano - moderatore globale
Da Vercellese
Registrato: 22 Aug 2009
Messaggi: 1'616
Sito web

Re: Aprire una attività: la guida.

Certo che puoi farlo, anzi è raccomandabile: eviti sia  il costo della camera di commercio sia (e sopratutto....) il fisso INPS

Quindi apri la p.iva come lavoratore autonomo "senza cassa" e ti iscrivi all' INPS alla "gestione separata"

Si, quando apri la p.iva devi indicare un codice ATECO che sta ad indicare la tipologia di attività svolta, ATTENZIONE a non inserirti in qualche settore dove  è prevista l'iscrizione alla camera di commercio come "ditta individuale"  e non come "lavoratore autonomo" !
Personalmente ho aperto con il codice 62.09.09
Altre attività dei servizi connessi alle tecnologie dell'informatica nca

Ricordati che per  lo stato e per rimanere lavoratore autonomo tu devi essere  in consulente non una ditta!
Quindi puoi vendere le tue opere di ingegno ma, ad esempio, è meglio evitare di rivendere  hosting o cose simili.

Non in linea

#80di imesh - 30 Dec 2012 11:40:40

imesh
Passante
Registrato: 10 Sep 2012
Messaggi: 15

Re: Aprire una attività: la guida.

Ok quindi dato che tra i servizi era inclusa anche la possibilità di gestire un hosting per conto di un cliente posso registrare un hosting intestandolo al cliente X e poi fatturare al cliente i servizi che offro allegando anche la fattura dell'hosting, in questo modo io non rivendo nulla, l'hosting in teoria è come se fosse tutto a carico suo e posso restare come libero professionista senza dovermi aprire la ditta individuale, giusto?

Non in linea

Risposta rapida

Scrivere il messaggio e inviare
Anti spam

Non dimenticare la prima lettera maiuscola!

Piè di pagina

Powered by FluxBB