! Bisogno di aiuto? Scrivi pure, la registrazione è facoltativa.

#1di Licia - 21 Feb 2019 02:05:48

Licia
Ospite

Domande ricevuta generica

Vorrei vendere dei ritratti come prestazione occasionale, nel modo più corretto possibile. Al momento non lavoro, non ho partita iva e immagino che non supererò il fatidico limite dei 5000€ annui.

Conviene sempre rilasciare ricevute generiche/non fiscali?

La marca da bollo da 2€ la devo pagare io o l'acquirente? E va sommata alla cifra dell'importo? (Es. Se chiedo 100€, dovrò poi scrivere 102 accanto alla voce 'importo'?)

Posso omettere di scrivere il mio nome, cognome e codice fiscale? Chi mi paga deve firmare anche lui la ricevuta?

Grazie a chi mi risponderà!!

#2di StudioDuchemino - 22 Apr 2019 17:21:11

StudioDuchemino
Moderatore ufficiale Oscon
Da Torino
Registrato: 23 Mar 2014
Messaggi: 304
Sito web

Re: Domande ricevuta generica

Dipende dagli accordi presi. Se si pattuisce, ad esempio, una prestazione di € 100,00 tutto compreso, i 2 euro a rigore dovrebbero rientrare nei 100. Dipende sempre da come ci si accorda.


Avv. Stefano Duchemino

Studio Duchemino, studio legale a Torino.

Non in linea

Risposta rapida

Scrivere il messaggio e inviare
Anti spam

Non dimenticare la prima lettera maiuscola!

Piè di pagina

Powered by FluxBB