Info

Il pacchetto Oscon contiene (oltre al file di licenza):

Tutti e tre i modelli possono essere utilizzati anche separatamente, a seconda delle necessità. Una volta modificati, prima di consegnarli al cliente è bene convertirli in formato PDF, per renderli immodificabili e più professionali.

Se hai bisogno di aiuto dai un'occhiata alla sezione video e al forum di Oscon, l'accesso è immediato.

Storia

Cos'è Oscon? Un progetto legale senza scopo di lucro, nato con la prima pubblicazione del modello di contratto omonimo, il 10 ottobre 2004, su uno dei più importanti portali tematici del tempo. Da allora molti byte sono passati sotto le dorsali e Oscon è cresciuto: sono nati il sito ufficiale, la comunità degli Osconiani, il forum di assistenza e tanto altro. Si è raggiunto e superato il record delle 200.000 copie e dei sette milioni di visitatori del forum, decine di fonti lo hanno ripubblicato e migliaia tra persone, aziende e pubbliche amministrazioni lo utilizzano ogni giorno.

Perché è nato il facsimile di contratto? Per lo stesso motivo per cui oggi è tanto utilizzato: mancava qualcosa di simile. Il progetto è infatti figlio di un'idea tanto semplice quanto innovativa: aiutare in modo concreto, rigoroso e gratuito a districarsi nella gestione contrattuale dei rapporti di lavoro, spesso complessi, burocratici e onerosi. Il modello di contratto è stato scritto grazie allo studio normativo, rubando tempo agli esami universitari, e poi sviluppato negli anni per mezzo dello scambio con altri professionisti, legali e giuristi esperti di diritto commerciale. Quindi, è stato reso modulare e pubblicato online con una licenza libera. Visto il successo, poco tempo dopo è nato il forum di assistenza e questo sito di supporto.

Oltre a essere stato diffuso in allegato a libri e a riviste nazionali (come Wired e Rolling Stone), il contratto è ormai anche argomento di discussione in tesi, corsi, università, pubblicazioni e saggi, fra i quali "L'Iva funesta" di F. Romanin (Utet), "Professione ghostwriter" di M. E. Pisu (Bruno Editore), "Professione web designer freelance" di N. Pappalardo e S. Pesenti (Your Inspiration Editore). È stato inoltre materia di insegnamento nelle scuole superiori (come il Liceo B. Pascal di Roma) e università.

Il contratto "Open Source"

Chiaramente l'intero pacchetto è suscettibile di modifiche, anzi: questo è uno dei suoi punti di forza. Il facsimile pubblicato è quello nella sua versione più tutelante e ampia proprio per essere liberamente adattato alle proprie necessità, modificando o emendando ciò che si desidera. La struttura modulare ne permette l'utilizzo come base per la vendita o la cessione in licenza di qualsiasi servizio o prodotto.

Proprio per queste ragioni è stato scelto il termine informatico "Open source": per sottolineare sin dal nome la libertà di modifica e di utilizzo (a questo proposito vedi anche le FAQ). La licenza con cui è rilasciato, per essere precisi, è la Creative Commons 4.0 By-Sa; nella sezione download è spiegato in due semplici righe in cosa consiste.

Commenti, messaggi e suggerimenti nel forum aperto di Oscon sono sempre benvenuti.

Chi lo ha utilizzato?

Oltre a essere stato diffuso in allegato a libri e a riviste nazionali (come Wired e Rolling Stone), negli anni il facsimile di contratto Oscon è stato usato per lavori di ogni tipo e dimensione, nella sua forma standard o personalizzato: dal piccolo prestatore occasionale, sino alla grande istituzione pubblica. Seguono alcuni esempi segnalati dagli utenti:

e migliaia di altri fra grandi, medie e piccole imprese, enti, associazioni e singoli professionisti.

Tra i settori in cui è stato utilizzato: la vendita di prodotti alimentari, di servizi di bed & breakfast, da studi grafici e fotografici, autonoleggio, agenzie di viaggio, consulenza e mediazione finanziaria, ristorazione, società sportive, organizzazione matrimoni, call center, carte fedeltà, associazioni culturali, nel settore agricolo, nella didattica, nella vendita di servizi di astrologia, prodotti di bellezza, nella gestione di banche dati di clienti, per campagne di comunicazione, nel commercio di circuiti stampati, per servizi di telefonia, assistenza…

Insomma: tutto, o quasi! In un caso anche per regolare una fornitura periodica di mozzarella di bufala campana tra un produttore e una latteria (sul serio 😛 ). In origine, comunque, Oscon è nato per la vendita di servizi inerenti al web e alla comunicazione, per questa ragione una fetta di utilizzatori è ancora legata a questi settori, pur essendo oggi del tutto modulare.

Domande più frequenti

Perché i termini del contratto non sono "open" come il contratto stesso? Come funziona il sito? E il conteggio delle copie? Cosa ci guadagnate?

Nella sezione "domande più frequenti (F.A.Q.)" risposte a questi e altri quesiti.

Loghi

Vuoi usare i loghi Oscon? Eccoli (l'ultimo vettoriale, in formato SVG, su Internet Explorer potrebbe non visualizzarsi correttamente):

Oscon sul mio sito o la mia rivista?

Se vuoi pubblicare il pacchetto Oscon sul tuo sito ti chiediamo gentilmente di far puntare il link da cui scaricarlo direttamente a oscon.it (o di indicarci un link con un contatore di download unici), in modo da non diffondere versioni obsolete del contratto e agevolare il conteggio delle copie diffuse. Restano ovviamente valide la licenza di distribuzione e le relative indicazioni (ovvero: non rimuovere il logo Oscon).

Per comunicarci distribuzioni in allegato a libri, riviste o testate giornalistiche invia pure un messaggio a info[AT]oscon.it.

Segnalato da:

Utet; Wired; Rolling Stone; Civile.it; Fiscomania; Digital Lex; Web Legal Consulting; Professione Ghostwriter; WebmasterPoint; Iusreporter; World News; Webnews; Legali-Napoli; OneOpenSource; OneitJob; Downloadblog; GiorgioTave; Alice.it…